Dominio internet, cos’è e come sceglierlo

0
446
dominio-internet

Oggi ti spiego cos’è un dominio internet e come devi sceglierlo. Nel momento in cui decidi di essere presente online come azienda o vuoi avviare il tuo primo progetto online, devi da subito tenere in considerazione il nome del dominio.

Questo ti seguirà giorno e notte, sarà il tuo marchio distintivo agli occhi dei lettori e dei clienti. Devi essere sicuro che trasmette il messaggio che desideri, che rispecchi la tua azienda. Inutile a dirsi ma è importantissimo. Non puoi per esempio usare la parola “tavoli in legno” se parli di “ceramiche”. Questo credo sia chiaro. Però l’errore che commettono in molti è quello magari di comprare si un dominio che rispecchi si il lavoro che svolgi o l’argomento del tuo blog, ma difficile da ricordare o troppo simile ai nomi di altri blog o attività.

Vediamo quindi quali sono i requisiti di un buon dominio:

  • Scegli un dominio che spiega di cosa ti occupi. Se vendi piatti in ceramica prendi in considerazione un dominio come piattiinceramica.it o piatticeramica.it o ancora imieipiatticeramica.it. Deve insomma rispecchiare il lavoro che svolgi.
  • Se invece hai già un’attività fisica attiva e un tuo marchio, allora la soluzione migliore è chiamare il sito con lo stesso nome, in modo da rafforzare il brand e non mandare in confusione i clienti.
  • Il dominio è importante per il motore di ricerca, non dimenticarlo. Scegli il dominio anche in base alle parole chiave. Puoi fare una veloce e gratuita ricerca su Keyword Planner di Google per vedere qual è il volume di ricerca mensile.
  • Decidi la giusta estensione. Se il tuo scopo è vendere online puoi propendere per il .com, che sta a indicare “commercio”. L’estensione ideale perciò. Tuttavia è anche vero che questa regola ormai viene seguita molto poco e nessuno ti vieta di vendere con il .it i tuoi prodotti online o di scegliere un .com senza vendere assolutamente niente!
  • Il dominio dovrebbe essere il più possibile breve e diretto.Molto meglio piatticeramica.it piuttosto che scegliiltuopiattoinceramica.it. Facile da ricordare, rimanda subito al messaggio e al tema centrale del sito.
  • Il dominio deve essere facile da scrivere. Molte persone infatti si ricorderanno di te grazie a lui e devono riuscire a raggiungerti semplicemente digitandolo sulla barra degli indirizzi.
  • Dominio con esenzione facile. Io ti consiglio di scegliere un .com o un .it, specialmente se operi in Italia. Inoltre sono le estenzioni che le persone ricordano con più facilità.
  • Assicurati che in passato il dominio non ha ospitato siti di scarsa qualità, offensivi o inappropriati. Puoi farlo grazie a Wayback Machine (https://archive.org/web/)
  • Se hai intenzione di portare avanti un progetto nel lungo periodo non scegliere domini legati a un trend momentaneo.
  • Non scegliere domini simili a quelli dei tuoi concorrenti. Il rischio è di non riuscirti a creare un marchio forte e ben distinguinile.
  • Non dimenticarti dei social network. Assicurati che il nome che scegli non appare già anche su delle pagine social.
  • Puoi decidere di usare i trattini nel nome. Per alcuni incide negativamente sull’indicizzazione, per altri no. Lo stesso discorso vale per i numeri.