Come ottenere più visibilità grazie a Spotify

0
282

Se sei un artista italiano conosci sicuramente Sopify e non solo come servizio musicale per ascoltare in streaming on demand i tuoi brani preferiti. Spotify infatti è un servizio che ti aiuta a farti conoscere come artista e ottenere perciò una maggiore visibilità. Nata nel 2008, Soptify ha raggiunto in sette anni la bellezza di 75 milioni di utenti attivi e un anno dopo aveva 40 milioni di utenti che pagavano per il loro servizi. A gennaio 2018 aveva 70 milioni di abbonamenti attivi.

E’ un programma ben organizzato perché permette di ascoltare la musica impostando i brani in base ad alcune etichette come per artista, genere, album, etichetta o in base alle vostre playlist. Sicuramente il punto di forza di Spotify è quello di avere due tipi di utenze. Da una parte c’è quella gratuita, presente già al momento in cui installate sul vostro dispositivo l’app. Con la versione free potete ascoltare musica illimitata ma questa è sempre sovrapposta a della pubblicità. C’è poi la versione a pagamento che invece vi permette di ascoltare la musica senza interruzioni e accedere ad altre funzioni come lo straming più veloce e il poter ascoltare la musica anche offline.

Come pubblicizzarti attraverso Spotify

Adesso che ho riassunto brevemente il funzionamento di Spotify vediamo come può essere utilizzato per te che devi farti conoscere. Esistono servizi come https://playspotify.it che ti permettono di ottenere una maggiore visibilità su questa piattaforma mondiale.

Puoi raggiungere con i tuoi brani un numero superiore di utenti, spesso però occorre una piccola spinta. Aumentando le persone che ascoltano i tuoi brani in automatico sali nelle classifiche ed entr nella lista di cantanti esclusivamente italiana così che chi ascolta abitualmente la musica su Spotify può conoscerti.

Servizi del genere ti permettono di avere costantemente degli ascolti della tua traccia, ti consentono di aumentare la royalities e accedi a certificati italiani che ti inviano play reali ed italiano. Da quando acquisti questo genere di servizio in un paio di giorni tutto si attiva e hai la garanzia di raggiungere i risultati previsti.

Devi però valutare anche tante altre cose. Spotify un po’ come un blog o un social network richiede costanza per mostrare risultati. In pratica devi decidere la frequenza con la quale aggiornare la tua playlist e rispettarla, devi essere costante per almeno 6 mesi.

Devi anche eseguire uno studio sul tuo target di riferimento. Chi è il tuo pubblico? A chi ti rivolgi? Devi capire se il tuo pubblico ama fare sport oppure cover, se ama i classici oppure la musica moderna.

Devi anche essere tu a eseguire della pubblicità al tuo lavoro. Per esempio devi promuovere la tua playlist su Facebook, Instagram, Youtube etc. Chiaramente occorre realizzare una serie di post dedicati, ben strutturati e che coinvolgono davvero l’utente.

Infine impara a non isolarti e cerca piuttosto di interagire con le altre persone che come te si occupano di creare playlist o inserire i propri brani all’interno di spotify.