Social media: come aumentare i follower su Instagram

0
322

I social media sono divenuti uno dei principali veicoli di comunicazione per persone fisiche e brand. Uno dei social media più utilizzati, soprattutto dalle nuove generazioni, è Instagram.

In questo post vi parleremo brevemente della storia di questo popolare social medium, oltre che darvi degli utili consigli su come aumentare i vostri seguaci.

La storia di Instagram

Nato nel 2010 da un team di sviluppatori americani capitanato da Kevin Systrom e Mike Krieger, l’applicazione era la prima nel suo genere ad utilizzare esclusivamente i contenuti visuali (le foto) per i propri post e aumentare la propria popolarità inserendo degli hashtag: in poco tempo raggiunse una grande popolarità tra i teenager. Da li a poco l’applicazione divenne una delle più scaricate e popolari, tanto da attrarre l’interesse di grandi investitori, tra i quali Mark Zuckerberg di Facebook, che decise di acquistare l’impresa per la cifra di 1 miliardo di dollari nel 2012.

Ad oggi sono sempre più frequenti aggiornamenti di algoritmo e l’introduzione di nuove funzioni, come ad esempio le storie e i live, che rendono più interessante l’utilizzo dell’applicazione, ormai non più solo dalle nuove generazioni (i Millennials), ma anche da coloro che hanno un’età media più alta.

Consigli su come aumentare la propria fan base

Ma la domanda che ognuno di noi si pone una volta attivato il profilo è: come faccio ad aumentare i follower su Instagram? Il magazine specializzato in Marketing e Comunicazione Digitale “Pop Up Magazine“, ha stilato un vademecum utile ad incrementare in poco tempo la presenza sul famoso social medium. Vediamo insieme alcuni dei consigli che ci ha dato!

  1. Qualità dei contenuti: ovviamente la prima regola principale è la qualità di ciò che postiamo sul nostro profilo. Che sia una foto, un video, una storia o una diretta, assicuratevi infatti che il contenuto sia di buona qualità e comunichi ciò che stiamo provando in quel momento;
  2. Uso degli hashtag: ovviamente dobbiamo utilizzare in maniera sapiente gli hashtag, usando quelli che sono sia più popolari, per arrivare ad un maggior numero di persone, che targettizzati, cioè indirizzati a coloro con i quali vogliamo comunicare. Sarà anche popolare, ma se un hashtag ha a che fare con la moda ad esempio, non ha senso che venga postato su un contenuto sportivo, a meno che non abbia una certa attinenza in quel caso specifico;
  3. Utilizzare le storie: l’utilizzo di questo strumento diviene davvero importante per comunicare un evento o una parte rilevante della nostra giornata. Per le aziende potrebbe essere l’occasione utile per mostrare una particolarità del prodotto o lo staff che lavora in quel momento.
  4. Messaggi diretti: potrebbero risultare utili per tenersi in contatto diretto con i propri follower e nel caso di un’azienda, potrebbe essere un utile strumento anche di assistenza;
  5. Le dirette: anche Instagram ha introdotto la possibilità di fare dei live in cui mostriamo noi stessi o cosa stiamo facendo in quel momento. Ma attenzione: se non usato correttamente e con criterio, potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio!

Il nostro post dedicato ad Instagram è terminato. Alla prossima dallo staff di DevPro!