Carta intestata per le attività commerciali: come è meglio procedere?

0
260

La carta intestata, al contrario di quello che pensano molte persone, è uno dei principali biglietti da visita di cui possono disporre tutti coloro che sono alle prese con un’attività commerciale. É il modo migliore per dare immediatamente una buona impressione e per presentarsi in maniera ottimale.

Bisogna, infatti, considerare che l’estetica è la prima cosa che colpisce e che rimane impressa nella memoria, per tanto è bene non sottovalutarla. Fare un preventivo, inviare una comunicazione importante o emettere una fattura, sono solo alcuni dei gesti fondamentali che vengono attuati quotidianamente dalle aziende e che non possono essere effettuati su anonimi fogli bianchi.

Del resto, il primo impatto è determinante soprattutto per chi vuole acquisire nuovi clienti e far conoscere la propria attività o il proprio brand. Ma come creare carta intestata di qualità ed efficace? Si tratta di un’operazione che richiede un certo impegno, ma che può essere attuata anche da coloro che non sono grafici professionisti, basta seguire alcuni semplici passaggi. Vediamo quali.

Scegliere il motivo da utilizzare sulla carta intestata

La prima cosa da fare per riuscire a creare una carta intestata efficace, è scegliere il motivo con cui personalizzarla. I colori e o stile selezionati deve rispettare quello del logo dell’azienda, ma anche lo scopo che si intende raggiungere. Non bisogna sottovalutare questo aspetto, poiché l’associazione visiva gioca un ruolo determinante quando si tratta di fare un acquisto o una scelta.

Non sai come muoverti? Puoi prendere spunto dal web: è sufficiente andare su Google e digitare sulla barra di ricerca “carta intestata graphic design”, premere invio e poi su Immagini. Il materiale che viene messo a disposizione è davvero ampio e può risultare estremamente utile.

Tuttavia, è bene ricordare che non deve essere attuata alcun tipo di copiatura, bensì si deve puntare alla personalizzazione ed a qualcosa di mai visto in precedenza, così da rimanere impresso nella memoria con maggiore facilità. Inoltre, è fondamentale che il tutto risulti immediato, semplice, ma soprattutto professionale.

Come dare vita al motivo per la carta stampata

Una volta creato il progetto è necessario utilizzare un software per metterlo in pratica. Ne esistono di diversi tipi, ma molti sono a pagamento. Un programma di grafica gratuito, funzionale e facile da utilizzare è Inkscape. Una delle funzioni più importanti è la penna, che serve per disegnare i tracciati e le linee dritte, che è posta in corrispondenza del lato sinistro della schermata. Tuttavia, per creare la propria carta stampata è necessario disporre di un riquadro delle dimensioni più congeniali, di solito si opta per un formato A4.

In questo caso, per procedere, è sufficiente cliccare sulla funzione rettangoli e quadrati o premere F4 sulla parte superiore della tastiera. Una volta fatto ciò, si deve premere su un punto qualsiasi della schermata di lavoro, tenendo pigiato il tasto sinistro del mouse, come se si stesse creando un riquadro immaginario. Successivamente è bene cliccarci sopra ed adattare il formato, cambiando i valori di larghezza ed altezza, andando a selezionare come unità di misura i centimetri.

A questo punto arriva il bello, in quanto selezionando nuovamente la funzione disegna tracciati, è possibile creare le forme in base al motivo che si vuole realizzare. Ovviamente, è possibile anche colorare i vari elementi, intervenire sui contorni e posizionare l’immagine creata dove meglio si crede. Terminato il tutto è possibile inserire il logo dell’azienda ed il testo scritto, ovvero i dati, che possono risultare utili al cliente.

Loading...