JavaScript standard library: lo strumento basilare per la creazione di applicazioni web

0
420
JavaScript-standard-library

Abbiamo già avuto modo di parlare delle librerie JavaScript  e delle loro funzionalità in generale. Quello su cui cercheremo in questa sede di focalizzare l’attenzione è la cosiddetta JavaScript standard library, ossia quella serie di sottoprogrammi di sviluppo di cui l’applicazione Java dispone di default.

Questo tipo di soluzione, specialmente per i webmasters agli inizi, rappresenta un modo semplice e veloce di imparare le basi della programmazione e della costruzione di pagine web, grazie a funzionalità magari non completamente efficienti dal punto di vista grafico, ma comunque valide, semplici e comunque efficaci.

Cosa consente di fare la JavaScript standard library?

La JavScript standard library permette ai programmatori di sviluppare in modo pratico ed immediato tutte quelle applicazioni basate sul linguaggio JavaScript. Questa libreria è stata in particolar modo progettata per funzionare su applicazioni basate su Ajax  e su altre tecnologie di web developement.

Nato inizialmente per lo sviluppo dei motori di ricerca, il linguaggio JavaScript e la sua libreria di base ha conosciuto negli anni un incremento del suo utilizzo, in virtù della nascita delle applicazioni web-based e da scaricare sul desktop degli utenti. Inoltre la sua grammatica è alla base delle animazioni di molti CSS, in quanto questo genere di sintassi rappresenta una valida alternativa al plug-in di tipo Flash.

Una solida base da cui si sono sviluppate altre librerie

I continui aggiornamenti in termini di tecnologie internet ha reso quindi indispensabile per i programmatori alcuni strumenti di sviluppo in grado di creare in modo rapido e semplice interfacce dinamiche e user-friendly.

Di qui lo sviluppo di altre librerie alternative alla JavaScript standard library, ognuna delle quali ha sviluppato alcuni aspetti precisi, come ad esempio la grafica, i font e le tipologie di animazioni.

Ciononostante, dal punto di vista funzionale e pratico, la versione standard di JavaScript possiede di per sé tutti gli strumenti necessari allo sviluppo delle applicazioni per pagine web.

Come è organizzata la libreria di base di Java?

L’organizzazione della JavaScript standard library è basata su alcuni pacchetti principali, che si dividono in base al campo d’impiego, tra i quali annoveriamo:

  • io, il package che si occupa della creazione dell’input e dell’output;
  • net, che contiene classi specifiche per realizzare alcune tipologie di connessioni internet, come ad esempio quella di tipo socket;
  • awt, uno strumento che si occupa di realizzare interfacce grafiche di vario genere, come ad esempio quella relativa ai bottoni e ai pulsanti che l’utente andrà a cliccare per accedere alle funzioni ad essi collegate;
  • lang, che rappresenta il vero cuore delle applicazioni bastae su Java: infatti questa categoria di riferimento contiene alcune classi di riferimento fondamentali, come ad esempio System e String;
  • util, che ha come scopo quello di fornire alcune classi di utilità generale, come ad esempio quella del tipo Date.

Dove si può trovare la Java standard library?

Come potete vedere, gli strumenti basilari per la creazione di un’applicazione web ci sono tutti; basta soltanto recarsi sul sito di Oracle (https://www.oracle.com/java/index.html), cioè l’azienda creatrice della piattaforma Java, e scaricare la versione più aggiornata e adatta alle vostre specifiche esigenze di sviluppo web.