Per uso lavorativo, in ufficio è meglio una stampante con toner o con cartucce?

0
88

Quando arriva il momento di comprare una o più stampanti per l’ufficio è normale che ci si chieda se sia meglio comprare una stampante con il toner o con le cartucce. La verità è che non esiste una particolare tipologia specifica per l’ufficio o per casa, ma tutto dipende da quante stampe vengono fatte e di che tipo.

Da sempre per le aziende si scelgono le stampanti laser perché, anche se l’apparecchio ha un costo maggiore, si sa che la durata del toner è superiore rispetto alla cartuccia e che, quindi, con il tempo è lì che si hanno dei vantaggi in termini economici. Al contrario le stampanti a getto d’inchiostro sarebbero più adatte a chi fa poche stampe.

Negli ultimi anni, tuttavia, se si vanno a vedere i prezzi delle stampanti, si può vedere che il divario di prezzo fra le due tipologie di stampante è andato diminuendo e per questo oggi non c’è poi così tanta differenza. Senza contare che comprando cartucce per inkjet o toner per stampanti laser su siti di rivenditori online si risparmia tantissimo.

Il fattore puramente economico, quindi, passa in secondo piano. La scelta deve piuttosto tenere conto anche di tanti altri elementi che distinguono i due modelli di stampante, come: la qualità di stampa, la rapidità, l’efficienza e la manutenzione necessaria.

Come scegliere la stampante: differenze oltre al costo

Qualità

Sia la stampante inkjet che quella laser possono garantire uno standard elevato di stampa, anche se tutto dipende da che cosa si stampa. Le stampanti laser possono certamente produrre le immagini, ma sono particolarmente indicate per riprodurre documenti, grafici, tabelle per questo sono perfette per l’ufficio. Se si intende stampare delle foto, tuttavia, con sfumature minuziose e si vuole una resa dell’immagine naturale il meglio lo danno le stampanti a getto d’inchiostro. Proprio per questo motivo la stampante a cartucce è un classico a uso domestico, dove si stampa un po’ di tutto.

Rapidità

Quando si hanno molti documenti da stampare può essere importante avere un apparecchio veloce, per averli quanto prima. Nelle stampanti a toner la stampa è più rapida e immediata, sia nella stampa di immagini che in quella di documenti di testo, anche se è ovvio che la stampa di immagini richiede più tempo in generale. Se la velocità di stampa è un parametro che può risultare utile per l’uso che si fa dell’apparecchio, allora conviene scegliere il toner, perché ha prestazioni decisamente superiori.

Utilizzo e manutenzione

Il toner dura di più rispetto alle cartucce e di conseguenza, a parte il risparmio, richiede meno impegno da parte delle persone nell’acquisto di un nuovo toner, nella sostituzione, nello smaltimento. In tutti i casi, periodicamente, va fatta un po’ di manutenzione alla stampante perché altrimenti polvere dall’esterno o dell’inchiostro stesso può con il tempo rovinare il sistema.

Per sapere ogni quanto fare la manutenzione e come farla è sufficiente leggere il manuale d’istruzioni o, in alternativa, affidarsi a un tecnico che se ne possa occupare. In realtà la stampante a laser è l’ideale anche se non si stampa tanto perché l’inchiostro che contiene non è liquido ma in polvere (ossido di ferro, resina, carbonio) e, di conseguenza, anche se passa molto tempo non c’è il rischio che questo si secchi.

In base a quanto detto, insomma, la stampante ideale per l’ufficio (a meno che non sia un reparto grafico) è sicuramente quella con il toner.